Fitch, agenzia di rating internazionale, prevede che l’economia italiana diminuirà nel 2023

Secondo i media italiani del 15 settembre, Fitch, agenzia internazionale di rating, ha previsto nel suo ultimo report outlook che il PIL italiano crescerà dello 0,7% nel 2023 a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia.
Fitch riferisce che la crisi energetica avrà un impatto diretto sulla produzione e sui consumi italiani. In termini di struttura energetica, l’Italia è uno dei paesi più dipendenti dall’UE dal gas naturale, che rappresenta il 50% della produzione di energia elettrica. Nel 2021, il 40% delle importazioni italiane di gas naturale arriverà dalla Russia.
Lo stesso giorno la Federazione Italiana del Commercio al dettaglio ha previsto che il PIL del Paese nel terzo trimestre di quest’anno scenderà dello 0,8% rispetto al secondo trimestre e che il trend di recessione economica nel quarto trimestre continuerà. La Federazione ritiene che il tasso d’inflazione in Italia raggiungerà un picco a settembre, con una crescita attesa su base annua del 9,2%. L’elevato livello dei costi energetici e l’inflazione causeranno 120000 imprese di servizi a dover affrontare il rischio di chiusura nei prossimi 10 mesi.

Marco

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post Si prevede che il mercato Vaccino contro il tetano cresca grazie a un CAGR stabile durante le previsioni 2022-2028
Next post Trasportatori di catalizzatori Analisi dettagliata del mercato per cifre e punto di vista (dal 2022 al 2028) con influenza di COVID-19