Il fatturato complessivo del brand italiano Ferragamo ha superato i 900 milioni di euro nei primi tre trimestri

L’8 novembre il marchio italiano di lusso FERRAGAMO ha pubblicato i dati finanziari chiave per i primi tre trimestri dell’anno fiscale 2022. Secondo il rapporto finanziario, spinto dalla forte domanda in Europa, il fatturato totale del brand è aumentato del 17,2% su base annua a 921 milioni di euro nei tre trimestri conclusi il 30 settembre.
Nello specifico, le vendite di calzature Ferragamo nei primi tre trimestri sono aumentate del 23,5% a 420 milioni di euro, pari al 45,2% del fatturato complessivo. Le vendite di pelletteria sono aumentate del 13,1% su base annua a 388 milioni di euro, pari al 41,8% del fatturato complessivo. Le vendite di accessori sono aumentate del 30,4% rispetto all’anno a 57.468 milioni di euro, pari al 6,2% del fatturato complessivo. L’abbigliamento è la categoria in più rapida crescita delle vendite del marchio, con una crescita annua del 32,4% a 59,81 milioni di euro, pari al 6,5% del fatturato totale. Le vendite di profumi sono aumentate del 6,0% su base annua a 3,125 milioni di euro, pari allo 0,3% del fatturato totale.
In termini regionali, nel periodo le vendite in Europa sono aumentate del 37,3% anno su anno a 202 milioni di euro, pari al 21,8% del fatturato totale. Le vendite in Nord America sono aumentate del 29,6% rispetto all’anno a 277 milioni di euro, pari al 29,8% del fatturato totale. La regione Asia-Pacifico, dove si trova la Cina, è ancora il più grande mercato di Ferragamo, che rappresenta il 34,4% delle vendite, con una crescita annua del 2,1% a 316 milioni di euro.

Marco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Previous post Lo stabilimento Stellantis Melfi in Italia sarà chiuso per due giorni
Next post L’Italia prevede di spendere altri 9,1 miliardi di euro per alleviare la crisi energetica