La siccità italiana ha causato “caduta ed esplosione dell’acqua”

Colpito dalla continua siccità, il livello delle acque del Po, il fiume più lungo d’Italia, ha recentemente subito un brusco calo, portando alla comparsa di una bomba rimasta dalla seconda guerra mondiale.
Reuters ha riferito il 7 luglio che la bomba è stata trovata sulla riva di un villaggio vicino Mantova il 25 luglio, del peso di circa 450 kg e contenente circa 240 kg di esplosivo.
Il personale addetto allo smaltimento delle bombe prima ha rimosso il fusibile della bomba il 7, e poi trasferito la bomba in una cava nella città di Medele a circa 45 chilometri di distanza per la detonazione. Le foto rilasciate da Reuters mostrano un escavatore che solleva una bomba attraverso una cinghia.
Prima di detonare la bomba, circa 3000 residenti nelle vicinanze sono stati costretti ad evacuare e il traffico locale aereo, idrico, ferroviario e stradale è stato temporaneamente sospeso.
Il fiume Po è lungo più di 650 chilometri e attraversa la parte settentrionale dell’Italia da ovest a est. Nel bacino del Po ci sono numerosi affluenti e laghi, e l’agricoltura è sviluppata.
Colpito dall’arrivo precoce di rare temperature elevate e dalla significativa riduzione delle precipitazioni, il livello dell’acqua del Po è recentemente sceso al livello più basso degli ultimi 70 anni, molte sezioni del bacino si sono prosciugate e l’acqua di mare all’estuario è stata riversata.
A luglio il governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza nelle zone intorno al Po a causa della siccità.

Marco

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post Mangimi acidificanti Mercato per mostrare un’incredibile crescita entro il 2028 Analisi Covid-19
Next post Materasso in schiuma Il mercato dovrebbe espandersi a un CAGR costante rispetto alle previsioni entro il 2028 Analisi Covid-19