L’Uganda distrugge i vaccini Covid 19 scaduti

L’Uganda dovrebbe distruggere 400.000 dosi di vaccini covid 19 che avrebbero dovuto essere utilizzati in un esercizio di vaccinazione di massa nella subregione di Acholi.

Il governo si era assicurato oltre 500.000 dosi di vaccini Moderna da utilizzare nel novembre dello scorso anno con l’obiettivo di raggiungere l’obiettivo di vaccinare 22 milioni di ugandesi sopra i 18 anni.

Meno della metà di questo obiettivo è stato finora raggiunto.

Sfortunatamente, solo 100.000 dosi del vaccino sono state utilizzate lasciando, 400.000 dosi da sprecare, ha detto il ministro della Salute, Jane Ruth Aceng.

I media locali riportano che 279 dosi dei vaccini non utilizzati erano Astrazeneca che erano scaduti.

“Moderna è ultra-congelata, va scongelata. Prima dell’uso, quando era inutilizzato ad Acholi, lo abbiamo portato nell’Uganda occidentale, ma non abbiamo potuto utilizzarlo prima di 30 giorni”, ha detto.

Il ministro della salute ha attribuito il basso tasso di vaccinazione a miti e idee sbagliate sugli effetti dei vaccini.

Per aumentare lo stoccaggio dei vaccini, il governo ha ricevuto attrezzature per la catena del freddo per un valore di 8,3 milioni di dollari da inviare allo stoccaggio dei vaccini.

Nel dicembre 2021, la Nigeria ha distrutto oltre un milione di dosi scadute del vaccino AstraZeneca Covid-19. Le dosi scadute sono state distrutte in una discarica nella capitale della Nigeria, Abuja, una settimana dopo che il Paese aveva annunciato che non accetterà più i vaccini donati con una breve durata di conservazione.

Marco

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Previous post Il coprifuoco notturno entra in vigore tra le tensioni politiche
Next post I sudanesi rifiutano l’ultimo tentativo delle Nazioni Unite di risolvere la crisi politica